Risposte alle domanda più frequenti


Cultura, Turismo, Sport, Spettacolo e Politiche Giovanili


Erogazione contributi per manifestazioni di spettacolo e attività culturali

CHE COSA SONO?
Sono contributi economici erogati per attività e iniziative (senza fini di lucro) volte a favorire la crescita culturale, civile e sociale di San Sperate.

 

CHI SONO I DESTINATARI DEI CONTRIBUTI?
Istituzioni, comitati, associazioni e enti, che operino nel settore culturale, sociale, ricreativo e turistico e del tempo libero e che non perseguano scopi di lucro.

 

CHI È ESCLUSO DALLA EROGAZIONE DI QUESTI CONTRIBUTI ECONOMICI?
Sono esclusi dalla presente disciplina:

  • i contributi ad enti, istituzioni, comitati, associazioni cui il Comune partecipa e che vengono erogati in virtù di tale partecipazione conformemente a quanto stabilito nelle norme statutarie e nei limiti dello stanziamento del bilancio di previsione; i contributi la cui esistenza e i criteri del relativo ammontare sono determinati da una disciplina specifica.

 

QUALI TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ POSSONO RICEVERE I CONTRIBUTI ECONOMICI?
L’Amministrazione concede contributi per lo svolgimento delle attività di seguito riportate:

  • a sostenere specifiche attività, iniziative o progetti;
  • al sostegno di soggetti che per i loro scopi statutari e sociali svolgono continuativamente attività di interesse della collettività.

 

QUALE È LA PROCEDURA PER LA RICHIESTA DEI CONTRIBUTI ECONOMICI?
Chi intende accedere ai  contributi deve rivolgere apposita istanza indirizzata al Sindaco del Comune secondo lo schema predisposto dal Comune. Nell’istanza, sottoscritta dal legale rappresentante, dovrà essere chiaramente specificato:

  • Generalità del soggetto (ente, associazione, ecc.) richiedente: denominazione, sede, codice fiscale/partita IVA, natura giuridica e finalità;
  • generalità del legale rappresentante dell’ente, associazione, ecc.;
  • Indicazione  del  nominativo  della  persona  incaricata  di  quietanzare  per  conto  del soggetto  richiedente  o,  in  alternativa,  gli  estremi  del  conto  corrente  del  soggetto richiedente;
  • espressa accettazione delle norme del presente regolamento;
  • dichiarazione ai sensi dell’art. 28, comma 2, del DPR 600/1973;
  • dichiarazione che l’ente o associazione non costituisce,  nemmeno  indirettamente, articolazione politico-organizzativa di  nessun partito,  così  come previsto dall’art. 7 della  legge 2/5/74 n.  195 e dall’art.  4 della  legge 18.11.1981, n.659.

 

QUALI SONO I TERMINI PER L APRESENTAZIONE DELLA DOMANDA?
La Giunta comunale, entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di approvazione del bilancio  annuale,  stabilisce  con  apposita  deliberazione  i  criteri  e  gli  indirizzi in base ai quali, per l'anno di competenza, saranno  riconosciuti  e  concessi  i  contributi di cui al presente  regolamento,  sulla  base  delle  risorse  finanziarie  quantificate  nel  bilancio approvato.
Sulla   base   di   tali   criteri   ed   indirizzi,   il Responsabile dell’Area procederà alla relativa diffusione mediante appositi bandi, da pubblicarsi sul sito internet e all’ Albo del Comune, con indicazione  delle risorse previste e del termine di presentazione della domanda.
Ricevute le istanze documentate, il suddetto Responsabile di Servizio curerà l’istruttoria al fine di individuare i soggetti in possesso dei requisiti di ammissione previsti dal presente regolamento e dal bando.
Ultimata l’istruttoria, sarà presentata alla Giunta Municipale la proposta di delibera per il   riconoscimento e la concessione dei  finanziamenti richiesti.
Nella proposta di delibera di cui al precedente comma dovranno essere indicate le domande escluse ed i rispettivi motivi di esclusione.
La Giunta Municipale, dopo il ricevimento della proposta di delibera, prende atto della stessa decidendo, nei limiti delle disponibilità di spesa prevista in bilancio, la misura del contributo da concedersi ad ogni richiedente  ammesso  a  contribuzione.
A seguito dell'avvenuta comunicazione dell'ammissione a contributo e della misura dello stesso,  il  soggetto  interessato,  effettua l'iniziativa  o  la  manifestazione  per  la  quale  ha richiesto il contributo.

 

GLI ENTI CHE RICEVONO I CONTRIBUTI SONO OBBLIGATI A PRESENTARE APPOSITA RENDICONTAZIONE?
SI - I  soggetti  che hanno  ottenuto contributi  finalizzati  a  specifiche attività, iniziative o progetti sono  tenuti   a  presentare al   Comune, entro  90 giorni  dalla conclusione dell’iniziativa, una dichiarazione sostitutiva, ai sensi  del  D.P.R.  403/98,  sottoscritta  dal legale  rappresentante  dell'ente  o associazione beneficiaria, dalla quale risulti la rendicontazione  delle spese sostenute, nonché  una  relazione  dettagliata  sulle modalità  di svolgimento dell’iniziativa o manifestazione ed i risultati conseguiti.
I soggetti che hanno ottenuto contributi per i loro scopi statutari e sociali sono tenuti a  presentare  al  Comune  una  relazione  a consuntivo dell’attività svolta nell’anno precedente con specifica indicazione di quella/e iniziativa/e che hanno avuto un interesse generale per la comunità.
Nel caso in cui la mancata presentazione del rendiconto si protragga senza giustificato motivo oltre 120 giorni, il contributo non sarà erogato e il beneficiario non potrà accedere a ulteriori contributi per i due anni successivi. Previa diffida ad adempiere, il responsabile del servizio competente procederà al recupero coattivo dell’eventuale anticipazione corrisposta.

 

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PUÒ DEROGARE ALLA PROCEDURA SOPRA RIPORTATÀ?
SI - La Giunta Municipale può concedere contributi o sovvenzioni derogando dai termini e dalle modalità  sopra indicate,  ove  sussistano  condizioni  particolari  o  straordinari  motivi  di urgenza.

 

QUALE È L’UFFICIO DOVE RIVORGERSI PER CHIEDERE INFORMAZIONI?

  • UFFICIO PROTOCOLLO GENERALE
    Via: Sassari n. 12  II Piano – 09026 San Sperate - tel. 070 96040207
  • UFFICIO CULTURA E SPETTACOLO
    Via Via Sassari n. 12 – I Piano – 09026 San Sperate - tel. 070 96040218-221

 

Allegati



Visualizza in modalità Desktop